Parliamo di Bandi 2023

Home / Articoli / Parliamo di Bandi 2023

info
Veronica Araldi 17 Marzo, 2023

Parliamo di Bandi 2023

E’ sempre attuale il tema dei contributi alle imprese sotto diverse forme con l’obiettivo di sostenere gli investimenti che sono alla base dello sviluppo e della crescita di un paese.

Nel 2023 l’Italia deve raggiungere 27 obiettivi per ottenere la quarta rata da oltre 18 miliardi di euro del PNRR.

E’ pertanto necessario accelerare gli investimenti che dalla fine del 2022 ad oggi hanno interessato in particolare progetti legati ad economia circolare, ammodernamento degli impianti di gestione rifiuti, reti elettriche, teleriscaldamento e riduzione delle perdite di rete.
L’aggiornamento di gennaio 2023 a cura dell’associazione Confservizi dell’Emilia Romagna fotografa la situazione, monitorando lo stato di avanzamento del PNRR rispetto alle tematiche previste per il 2023.
Gli obiettivi europei sono fortemente orientati ad incentivare progetti per efficientamento energetico, produzione di idrogeno e biometano, stazioni di ricarica elettrica, ammodernamento di immobili e impianti produttivi ma anche ristrutturazione di reti fognarie e idriche e digitalizzazione dei parchi nazionali.

Su questi temi abbiamo identificato alcuni bandi correlati alla parte “digitalizzazione”, di sicuro interesse per le micro e PMI.

Voucher digitali I4.0, anno 2023 - Camera di Commercio di REGGIO EMILIA

SCADENZA: 13/07/2023
IMPORTO MINIMO DELL'INVESTIMENTO: 5.000 euro
DESTINATARI: Micro e PMI con sede e/o unità locale cui è riferita l’attività oggetto del contributo nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Reggio Emilia
INVESTIMENTI: Consulenze, E-commerce, Formazione, Hardware, Software
TIPO DI CONTRIBUTO: a fondo perduto ai sensi del de minimis, pari al 50% dei costi sostenuti e ammissibili fino al raggiungimento dell’importo massimo 10.000 euro
INTERVENTI AMMISSIBILI E SPESE AGEVOLABILI: il bando finanzia progetti di innovazione tecnologica che dovranno riguardare almeno una tecnologia tra quelle di seguito indicate:
- robotica avanzata e collaborativa;
- interfaccia uomo-macchina;
- manifattura additiva e stampa 3D;
- prototipazione rapida;
- internet delle cose e delle macchine;
- cloud, High Performance Computing – HPC, fog e quantum computing;
- soluzioni di cyber security e business continuity (es. CEI – Cyber exposure index, vulnerability assessment, penetration testing, etc);
- big data e analytics;
- intelligenza artificiale;
- blockchain;
- soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
- simulazione e sistemi cyberfisici;
- soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
- soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc);
- sistemi di e-commerce;
- sistemi EDI, electronic data interchange.
Sono ammesse le spese sostenute dal 1° maggio 2023 al 30 aprile 2024 relative a:
- Servizi di consulenza e/o formazione, relativi a una o più tecnologie tra quelle dal bando. La consulenza deve essere finalizzata ad introdurre concretamente la tecnologia in azienda pertanto, in sede di rendicontazione, tale condizione dovrà essere dimostrata;
- Acquisto di beni strumentali materiali e immateriali inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’introduzione delle tecnologie abilitanti e pertinenti al ciclo produttivo dell’impresa richiedente.

Bando ESG e Digitale - 2023 - Camera di Commercio di TRENTO

SCADENZA: 13/04/2023
IMPORTO MINIMO DELL'INVESTIMENTO: non previsto
DESTINATARI: Micro e PMI con sede e/o unità locale cui è riferita l’attività oggetto del contributo nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Trento
INVESTIMENTI: Consulenze, Formazione
TIPO DI CONTRIBUTO: a fondo perduto ai sensi del de minimis, pari al 70% dei costi sostenuti e ammissibili fino al raggiungimento dell’importo massimo 10.000 euro.
INTERVENTI AMMISSIBILI E SPESE AGEVOLABILI: il bando ha come finalità quella di finanziare interventi di consulenza e/o formazione nel settore dell’innovazione tecnologica e della sostenibilità ESG - (Environment, Social e Governance). Gli ambiti di intervento di formazione e/o consulenza dovranno riguardare una o più delle tipologie di cui al seguente Elenco:
- robotica avanzata e collaborativa;
- interfaccia uomo-macchina;
- manifattura additiva e stampa 3D;
- BIM;
- prototipazione rapida;
- internet delle cose e delle macchine;
- cloud, fog e quantum computing;
- cyber security e business continuity;
- big data, analytics e user experience;
- intelligenza artificiale;
- blockchain;
- soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
- simulazione e sistemi cyberfisici;
- integrazione verticale e orizzontale;
- soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
- soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc.);
- sistemi per la misurazione, monitoraggio continuo, adozione di modelli coerenti con modelli di sviluppo sostenibile secondo i criteri ESG (ambientali, sociali e di governance) con riferimento ai 17 obiettivi delle Nazioni unite (SDGs);
- attivazione di percorsi di allineamento alle certificazioni sulla qualità, resilienza, responsabilità sociale, verifica delle condizioni lavorative come ISO 14000, EMAS, ISO/IEC 27000-series, UNI ISO 26000, SA 8000, UNI-EN ISO 9000;
- sistemi fintech;
- sistemi EDI, electronic data interchange;
- geolocalizzazione;
- system integration applicata all’automazione dei processi;
- tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
- connettività a Banda UltraLarga (BUL).
Sono ammesse le spese sostenute dal 1° gennaio 2023 fino al 120° giorno successivo alla data di ricezione della PEC di ammissione della domanda relative a:
- servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più delle tipologie;
- acquisto di hardware e software incluse le spese di installazione, aggiornamento e manutenzione: queste spese sono ammissibili solo se funzionali all’intervento di consulenza e/o formazione e nei limiti del 30% delle spese ammissibili.

Misura "Investimenti" - LINEA GREEN (PR FESR 21/27, az. 2.1.3) - Regione LOMBARDIA

SCADENZA: bando in attivazione
IMPORTO MINIMO DELL'INVESTIMENTO: 100.000 euro
DESTINATARI: Micro, PMI e grandi imprese con sede e/o unità locale in Lombardia.
INVESTIMENTI: Arredi, Attrezzature, Brevetti, Efficienza energetica/rinnovabili, Formazione, Hardware, Impianti, Macchinari, Marchi, Software, Sostenibilità ambientale
TIPO DI CONTRIBUTO: 
- una garanzia regionale gratuita su un finanziamento a medio-lungo termine erogato dai Soggetti Finanziatori e finalizzato ad ottenere le risorse finanziarie necessarie per l’investimento;
- un contributo a fondo perduto in conto capitale sull’investimento.
L’intensità del contributo a fondo perduto varia in ragione dell’area di riferimento dell’impresa e del regime di aiuto applicato, distinguendo tra aiuti concessi entro il 31/12/2023 (domanda presentata entro il 28/07/2023) che godranno di un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese sostenute e ammissibili e aiuti concessi in data successiva (domanda successiva al 28/07/2023), per le quali la percentuale si riduce.
INTERVENTI AMMISSIBILI E SPESE AGEVOLABILI: Investimenti dedicati all’efficientamento energetico degli impianti produttivi delle imprese per favorire la riduzione dell’impatto ambientale dei propri sistemi produttivi, sia attraverso la riduzione dei consumi energetici che attraverso il recupero di energia e/o la cattura dei gas serra dai cicli produttivi esistenti. E' richiesta una relazione di un tecnico iscritto al relativo ordine professionale competente per materia o da esperto in Gestione dell’Energie accreditato.
Diverse le tipologie di spese ammesse, sostenute dal 1° luglio 2022 al 30 giugno 2023: oltre all’acquisto ed installazione di macchinari e impianti di produzione nuovi e di sistemi di produzione dell’energia o di efficientamento energetico, si includono i costi di acquisto di software, licenze d’uso e servizi in cloud, coerenti con il progetto realizzato.

Se hai un progetto su tecnologie Industria 4.0 e/o digitalizzazione, valutiamo insieme eventuali contributi a sostegno delle tue iniziative di sviluppo.
Sarebbe un peccato perdere opportunità che difficilmente si potranno ripresentare in futuro.

Altri articoli

Categorie
info (41) news (14)
Ultimi articoli
WEBINTEAM e 253ALGOS
WEBINTEAM e 253ALGOS

07 Dicembre, 2023

Webinteam e WelfareCare 2023
Webinteam e WelfareCare 2023

05 Ottobre, 2023

Hai un esigenza
specifica?

Sviluppiamo software su misura per te